Martedi 16 Luglio 2019 

Calendario

Luglio 2019
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

Documenti Utili

 

bottone_iscrizione

 

Istruzioni  per i nuovi donatori

 

Sicurezza e Test:

accertamenti di laboratorio

Controllo Sanitario

 

Comunicati dal Centro Trasfusionale:

Info sanitarie rischio malattie infettive

Progetto Plasma Iperimmune

Consigli prima e dopo la donazione

 

 

I nostri numeri

rilevazione dati al 31/12/2014
Soci Donatori effettivi: 374
Nuovi iscritti nell'anno: 37
Soci donatori non più attivi: 34
Donazioni effettuate: 826
 
 

5xMille

 
 

In occasione della dichiarazione dei redditi o tramite il modello CUD metti la tua firma nel riquadro dedicato agli enti NO PROFIT e inserisci il Codice Fiscale nella nostra Sezione AVIS di Cesate che è il seguente:
97 119 060 156

 

 

 

 

Il tuo contributo è prezioso!

 

 

 

 

 

Al Centro Formentano raccolte 200.000 unità di plasma!

200.000: è questo il record di sacche di plasma raggiunto oggi nel Centro Formentano di Limbiate, sede dell'Avis provinciale di Milano.

L'importante traguardo è stato tagliato grazie a una donatrice 40enne di Paderno Dugnano, alle porte di Milano. Virna, questo il nome della volontaria, ha iniziato a donare nel 1995 e finora ha collezionato ben 89 donazioni!

"Questo risultato rappresenta per il nostro centro il punto di partenza per nuove sfide future", ha detto il presidente dell'Avis provinciale di Milano e consigliere nazionale, Natale Casati. Che ha poi sottolineato il ruolo fondamentale della struttura a livello regionale: "siamo uno dei tre centri che garantiscono la disponibilità in Lombardia di plasma iperimmune anti-epatite B".

Soddisfatto anche Sergio Valtolina, responsabile Comunicazione di AVIS Nazionale e da anni impegnato anche a livello locale nella promozione del dono: "questo è stato il primo centro associato per la raccolta di plasma in Italia. Dal 6 maggio 1985, quando è iniziata l'attività, abbiamo percorso molta strada. Le macchine utilizzate allora raccoglievano il plasma per filtrazione e non per centrifugazione, come avviene attualmente. Grazie alle sue numerose potenzialità nella cura di numerose patologie e nella produzione di farmaci salva-vita, è importante promuovere sempre più questa forma di donazione in tutta Italia".

Per quanto riguarda il plasma avviato alla lavorazione industriale per la produzione farmaceutica, nel 2008 in Italia sono stati raccolti complessivamente 647.054 kg, per una media di 10,85 kg ogni 1000 abitanti. L'invio di plasma alla produzione industriale, inoltre, tende a crescere di anno in anno e questo permette di prevedere futuri incrementi sensibili.

Avis Provinciale - 20 Novembre 2009